Estate Musica 2021 – Attraversamenti

Con “Estate Musica 2021 – Attraversamenti”, Studiottantuno Contemporary Art Projects vi dà il benvenuto nel suo spazio all’aperto, proponendo la musica come ambito dell’arte che rappresenta quella comunicazione diretta ed universale che diventa oggi anche un importante simbolo di ripartenza. Tre gli eventi musicali proposti, a giugno, luglio e settembre, che rappresentano il lavoro di musicisti professionisti che hanno dato prova di interessanti aperture di ricerca musicale in ambito contemporaneo pur partendo dalle loro formazioni consolidate dalla tradizione.

Il progetto è focalizzato su una visione di sperimentalità, non scontata ma trasversale, come dice il titolo, dagli esiti molto diversi tra loro, per offrire un esempio di come la musica, declinata secondo varietà di possibilità di scrittura e di interpretazione, sia anche assunzione di vari stimoli stilistici e strumentali da coniugare e contaminare.

Il primo evento musicale che si è tenuto sabato 19 giugno con il duo Ortelius +uno, composto da Leandro lo Bianco guitar e live electronics, Enrico Comaschi alla strumentazione elettronica ed elettroacustica e Luca lo Bianco al contrabbasso.

Il secondo evento musicale che avrà luogo giovedì 22 luglio ha come protagonisti i musicisti Eugjen Gargjola al violino ed Emiliano Paterlini al pianoforte. Riguarda uno studio di rivisitazioni stilistiche dal barocco al moderno, dalla musica classica al jazz, che si intrecciano e contaminano aprendo schemi consolidati ad accogliere forme diverse. Apprezzeremo arrangiamenti jazz con strumentazione appartenente più propriamente al mondo musicale classico come il violino, e reinterpretazioni di classici con forme di improvvisazione che esplorano altre sonorità con inclusione di stilemi sia in chiave jazz che tango e latino americana. Si aggiungerà al duo Gargjola e Paterlini Marcello Abate alla chitarra.

Il terzo evento di sabato 25 settembre, “Walter Prati & Painè”, ha un preciso focus sull’avanguardia musicale dalla fine anni ’40 agli anni ’50 e ’60.

Walter Prati (compositore, elettronico, performer) e Painè (producer, d.j. e sound designer) incrociano le loro esperienze arricchendo i rispettivi mondi musicali e ci offrono un panorama della musica elettronica che, rivisitando le esperienze storiche, porta elementi innovativi e di grande comunicatività.

L’evento del 25 settembre sarà un unico spettacolo alle ore 18,00.

Chi parteciperà dovrà prenotarsi per l’acquisizione dei posti gratuiti al massimo 20 nello spazio all’aperto, al massimo 14 all’interno in caso di maltempo.

Lo spettatore che riceverà conferma via e-mail per l’evento dovrà mostrare all’ingresso il green pass per il controllo.

Luogo dell’evento: il giardino di Studiottantuno Contemporary Art Projects, al n.79 di via G. Romano – Mantova, o la sala al piano primo in caso di maltempo.

Ingresso libero su prenotazione con e-mail a: manuela.zanelli@studiottantuno.eu

English EN Italian IT